NATALE È NELL’ARIA…

NATALE È NELL’ARIA…

È arrivato il freddo, dicembre fa capolino sul calendario e si vedono sulle vetrine dei negozi le prime luci. È tempo di pianificare le feste…
Non c’è momento dell’anno in cui una buona capacità di pianificare le cose, possa essere utile quanto a dicembre. Questo mese è un turbinio di emozioni ed occasioni per ritrovarsi. Ma molte volte il pensiero di tutto ciò che ci sarà da fare, sovrastano la possibilità di godersi i preparativi e l’atmosfera di festa.
“La vostra immaginazione è l’anteprima sulle attrazioni che offre la vita” – a dirlo è stato Albert Einstein. Credo che a dicembre questa frase suoni più vera che mai. Cercare di conciliare famiglia, casa, lavoro, feste è quali un’impresa.
Ecco perché serve programmare settimana per settimana le cose da fare.
1^ settimana: Decorare la casa, preparare l’albero e tirare fuori dalle scatole tutte le decorazioni, i cd di Natale. Preparare i biscotti da appendere all’albero, comperare un profumo per ambienti natalizio e tante candele da tenere accese. Iniziare il calendario dell’avvento. Decidere e prenotare, se necessario, le vacanze.
Se avete deciso di essere voi a preparare la cena della vigilia o il pranzo di Natale, allora questa settimana dovrete decidere anche il menù e la mise en place.
2^ settimana: Fare la lista dei regali. Magari non li acquisterete subito, ma in questi giorni tra un negozio e l’altro sarà più facile prendere l’oggetto giusto per la persona giusta. Importante è anche acquistare la carta e tutto l’occorrente per impacchettarli al meglio, senza lasciare nulla al caso.
Iniziare a ordinare gli ingredienti che serviranno per la cena o il pranzo e che si possono acquistare prima (vini, panettone, thé di Natale, liquori, farine speciali, spezie, etc.).
3^ settimana: Terminare di acquistare i doni, impacchettarli e scrivere i biglietti.
Ordinare carne e pesce, ortofrutta particolare.
4^ settimana: Iniziano le ferie per buona parte di noi e i bambini smettono di andare a scuola. Questa settimana è dedicata alla cucina e – per chi è ospite – agli ultimi regali da preparare e da consegnare. Prendersi un pomeriggio di relax è obbligatorio (andate dal parrucchiere, in una spa, leggete un libro sul divano).
Per chi invece deve cucinare, il lavoro è più intenso, bisogna fare tutta la spesa. Stendere su carta i menù definitivi e creare la scaletta di lavoro per gestire la cucina. Ripassare la tovaglia che è stata scelta, abbinare l’abito e verificare di avere tutto in casa. Stiamo per andare in scena!
Il vero segreto per non farsi prendere dall’ansia è darsi delle priorità, imparando anche a dire no. Il Natale è pace, è gioia, è crescita interiore, anno dopo anno. Natale è dentro di noi. Tutto il resto è organizzazione.

youtubeinstagram